Ci siamo, la primavera è alle porte…

12.03.2023

8 marzo 2023

 

E’ ormai ufficiale, l’inverno è agli sgoccioli. Eppure venti freddi, cieli nuvolosi e persino nebbie tardive si ostinano a ripresentarsi giorno dopo giorno quasi a voler sottolineare che l’inverno non è disposto a concedere una tregua. Ciò che ancora manca è un vero acquazzone di marzo, uno di quei rovesci abbondanti che colmano i fossi asciutti, quella pioggia fitta fitta che penetrando nel terreno imbeve gli strati di foglie morte, risvegliando prepotentemente gli alberi dormienti. Quando il cielo a tratti si ripulisce, e il vento si stanca, il calore del sole è quello tipico della primavera, l’odore dell’aria presagisce una nuova ripresa. Gli uccelli riprendono a cantare, si chiamano, e le coppie si stanno formando. Con circospezione procedono alla scelta dei materiali per il nuovo nido, litigando fra loro per un rametto ricurvo al punto giusto, che darà stabilità e robustezza alla costruzione. Il nido, non è una solida casa, il nido è semplicemente una culla in cui far nascere e nutrire la progenie. Quando i nuovi nati sapranno volare il nido verrà abbandonato, la casa degli uccelli, liberi e fiduciosi, è il bosco intero.

Un contributo di Artetica nella rassegna “Parole a colazione”

Un contributo di Artetica nella rassegna “Parole a colazione”

Domenica 01 ottobre alle 10.00, nell'ambito della rassegna "Parole a colazione", presso l'Agriturismo "da Anselmi" verrà presentata l'opera "Presenze romane a Muzzana del Turgnano". Il volume, a cura di Tiziana Cividini e Paola Maggi, tratta in maniera esaustiva i...

Un bosco “certificato” da migliaia di anni

Un bosco “certificato” da migliaia di anni

L'area che vedete raffigurata nell'immagine a fianco fa parte del Bosco Baredi di Muzzana del Turgnano, che è il più grande bosco seminaturale esistente nella pianura alluvionale del nord Italia.  Grazie a recenti studi da parte del prof. Fontana dell'Univeristà di...

Un incontro speciale

Un incontro speciale

Cervo volante di fine giugno   Il maschio di Lucanus cervus presente nella foto ha appena iniziato la sua vita da insetto adulto. Vita brevissima che si concluderà a luglio, massimo ad agosto. Le femmine sopravvivono un po' di più giusto il tempo per scavare una...