Artetica “on the wood”: i nostri tour di aprile!

10.05.2024

Nonostante la primavera sia giunta in modo incerto, destreggiandoci  fra pioggia, vento e sporadiche schiarite abbiamo avuto comunque l’occasione di accompagnare alcuni gruppi in visita ai nostri boschi.

Durante il mese di aprile abbiamo trascorso una bella mattinata assieme all’Associazione “Alberiamo” percorrendo, anche in modo avventuroso, molti sentieri e godendo del risveglio del bosco nel momento in cui le chiome si consolidano e il sottobosco è ricchissimo, rigoglioso e profumato.

Il gruppo, assai numeroso, è stato disciplinato, attento, rispettoso e molto curioso. Ci siamo scambiati impressioni, notizie, esperienze e storie: sotto gli alberi si diventa facilmente confidenti.

Poi è stata la volta degli amici che ci hanno aiutato nella costruzione del sito, che avevano conosciuto il bosco solo attraverso le foto pubblicate. Assieme abbiamo trascorso un pomeriggio percorrendo sentieri facili, date le condizioni del terreno e l’esuberante vegetazione. Il gruppo era composto anche da molti bambini, alcuni molto piccoli, che hanno fatto conoscenza con un mondo nuovo: alberi grandi, erbe spinose ed erbe morbide, ragni e coleotteri, impronte di cinghiale, la rana di Lataste, un infreddolito ramarro e un’insolita merenda in mezzo al verde.

Sono seguite altre piccole escursioni fra di noi, seguendo quel tam-tam che da sempre ci tiene in contatto. Le fioriture che si susseguono fanno da richiamo: Orchis purpurea, Limniris sibirica, Iris graminea, Orchis militaris, Orchis pyramidalis, giglio dorato… chi riesce, chi ha tempo ogni anno ne fa il censimento e avvisa gli altri dell’apparizione. Girano le foto e le indicazioni, si moltiplicano le visite e i sopralluoghi, la bellezza va condivisa!

Le Lotte del Cormôr. Il 19 maggio del 1950.

Le Lotte del Cormôr. Il 19 maggio del 1950.

19 maggio 1950 - 19 maggio 2024 Era l'alba del 19 maggio 1950, la piazza di Muzzana si riempì di centinaia di persone. Erano contadini, perlopiù braccianti disoccupati, arrivati da ogni luogo della Bassa per raggiungere il Cormor. Diventarono presto migliaia e per...